Pavimenti in legno e destinazione d'uso: i fattori che incidono sulla scelta del parquet

Non tutti i pavimenti in legno sono adatti a qualsiasi ambiente. Molti fattori, come la resistenza del legno, la finitura della superficie e le sollecitazioni svolgono un ruolo decisivo.


Le caratteristiche del legno per pavimentazioni

Il legno, grazie anche alla sua particolare costruzione e composizione cellulare ha innate capacità di depurazione e traspirazione che lo rendono un materiale salubre. Non si deve dimenticare la caratteristica di essere un materiale “vivo” e per questo ha un continuo rapporto e scambio di umidità con l’ambiente circostante.

Le specie legnose da destinarsi alle pavimentazioni devono soddisfare molteplici esigenze e devono garantire la loro qualità d’uso.

Ci sono specie legnose che hanno caratteristiche migliori di altre ma, in tutti i casi, tutte devono garantire valori minimi di resistenza e durabilità. Ecco perché i legnami di sovente impiegati oltre ad avere un’alta densità devono garantire minimi ritiri lineari e volumetrici e la stabilità dimensionale deve essere accertata.

 


Proprietà fisiche e meccaniche del legno: alcuni valori

Il legno possiede caratteristiche e proprietà fisiche ed elasto-meccaniche che lo differenziano molto dagli altri materiali.

Possiede buone caratteristiche meccaniche (Rc= 6-12 N/mm²; Rf=7-14 N/mm²), bassa densità (0,3-0,8 g/cm²), un notevole potere coibentante, è facilmente lavorabile ed è biodegradabile, o in ogni caso facilmente smaltibile.


 

Conoscere la specie legnosa e la sua provenienza è fondamentale

Il legno è commercialmente classificato in tenero e duro.

Il legno derivato dalle Gymospermae che più semplicemente sono definite conifere (pino, l'abete, larice ecc.) è di tipo tenero.

Il legno derivato delle Angiospermae limitamente alle dicotiledoni, che più semplicemente sono dette Latifoglie (ontano, quercia, noce) è di tipo duro

Il legno proveniente da specie differenti ha diverso colore, diversa densità e diverse caratteristiche della venatura. A causa di queste differenze e ai differenti tassi di crescita, i differenti tipi di legno presentano differenti qualità e valore.

Di recente il mondo delle pavimentazioni di legno si è arricchito di specie legnose nuove, che hanno ampliato la gamma di scelta, sia sul piano estetico che sulle possibilità di impiego in varie destinazioni d’uso.

Conoscere esattamente il nome commerciale della specie legnosa in abbinamento con la sua provenienza geografica rappresenta una condizione imprescindibile per avere informazioni certe sulle caratteristiche del legname impiegato e sul suo comportamento fisico e meccanico e nel tempo.

All’interno di una stessa specie legnosa può manifestarsi una forte variabilità delle caratteristiche in funzione, ad esempio, dell’area geografica di accrescimento.

 

I parametri che incidono sulla scelta del legno per parquet

Le varie specie legnose con cui si produce il parquet, si differenziano per diverse caratteristiche.

Sotto l’aspetto pratico ed estetico hanno particolare evidenza le seguenti caratteristiche: colore, durezza e resistenza all’abrasione e ossidazione.

  • Colore: Esistono specie legnose molto chiare (acero, guatambù, frassino ecc.), altre con tinte tendenti al giallo-bruno più o meno chiaro (rovere, cumarù, iroko, afrormosia, cabreuva, teck, ecc.), altre al bruno-rossastro (sucupira, jatobà) altre ancora al rosso (padouk) o adirittura al bruno cupo (panga-panga, wengè).

    Colore del legno per parquet

 

  • Durezza e resistenza all’abrasione: le varie specie legnose hanno diversa durezza e resistenza all’usura. Queste caratteristiche proprie di ogni specie legnosa sono importanti, sia per la lavorazione del legno (taglio e levigatura) che per l’effetto sulla pavimentazione una volta posata, dove può essere soggetta ad urti di vario genere, provocati da caduta accidentale di materiali, effetto dei tacchi a spillo ecc.

    Durezza e resistenza del legno per parquet

 

  • Ossidazione: quando si sceglie il parquet è utile tener conto anche del comportamento del legno al fenomeno dell’ossidazione. Tale effetto, che comporta lo scurire o schiarire del colore di base del legno, si evidenzia dopo diverso tempo ed è causato in buona parte dalla luce. È sempre meglio, prima di acquistare un parquet, chiedere al venditore quali saranno gli effetti dell’ossidazione sul tipo di specie legnosa da voi scelto (scurirà o schiarirà).

    Ossidazione del legno per parquet

 

È fondamentale quindi conoscere le proprietà del legno utilizzato per avere la certezza che le caratteristiche corrispondano a quelle note e la determinata specie e che tali caratteristiche rendano quindi il prodotto idoneo per l’impiego previsto in fase progettuale, prescrittiva o di capitolato.

Per sapere la provenienza la denominazione delle specie legnose da pavimentazione e operare correttamente, si può fare riferimento alla norma tecnica UNI EN 13556 “Legno tondo e segati-Nomenclatura dei legnami utilizzati in Europa” che sostituisce la norma UNI 3917 “Nomenclatura commerciale dei legnami esotici d’importazione” e riporta un elenco dei legnami di latifoglie e conifere commercializzati appunto nel nostro continente.

Per le specie legnose che non si ritrovano in nessuna delle norme sopracitate, il suggerimento può essere quello di fare riferimento al testo fondamentale sull’argomento da titolo “Tecnologia del legno” autore G. Giordano.

La legge 129/91 sulla tutela del consumatore, i relativi decreti attuativi e per ultimo il codice di consumo emanato nel settembre 2005 obbligano il produttore a rendere immediatamente e chiaramente riconoscibile il prodotto immesso sul mercato, attraverso una serie di informazioni che vanno dalla descrizione del prodotto, alla sua composizione fino alle istruzioni d’uso e manutenzione. In tale contesto anche la denominazione corretta della specie legnosa rappresenta un importante elemento di riconoscimento di riconoscimento, proprio a tutela non solo dell’utente finale, ma anche di tutte le altre figure che intervengono nella filiera di commercializzazione e posa del prodotto.


SPECIALE

Tutto quello che c'è da sapere sul parquet

Parquet e pavimenti in legno: tutto quello che è importante sapere

Una raccolta di appunti tecnici dedicata alle caratteristiche principali, alla posa in opera e alla manutenzione dei pavimenti in legno.

Con l'obiettivo di dare un supporto immediato ai nostri lettori interessati a capire di più sul tema, abbiamo realizzato questa pagina di collegamento a diversi articoli pubblicati sul nostro portale grazie al contributo di tecnici esperti ed in particolare di Paolo Rettondini.

LINK allo Speciale a cura di Paolo Rettondini


 


In ALLEGATO è disponibile l'articolo in formato PDF, per poterlo leggere con un'impaginazione migliore, stamparlo, salvarlo, condividerlo

SCARICALO ORA

Ingenio ha l’obiettivo di rendere fruibile nei modi migliori possibili ogni contenuto pubblicato.