Mapei tra gli "Italy's Best Employers 2022"

La multinazionale si conferma prima nella categoria Produzione e Trasformazione di Materiali di Fabbricazione e da Costruzione.


Mapei da sempre attenta ai suoi dipendenti

La pagella delle 400 aziende top dove lavorare in Italia promuove Mapei, per il secondo anno consecutivo, come miglior datore di  lavoro nella categoria Produzione e Trasformazione di Materiali di Fabbricazione e da Costruzione.  

Stilata dalla piattaforma digitale Statista, la classifica è il risultato di un sondaggio anonimo, condotto su 22.500 lavoratori dipendenti di oltre 3.000 aziende, chiamati a esprimere online, in modo diretto, la propria opinione sul proprio datore di lavoro, presente o passato. 

“Questo risultato conferma l’attenzione di Mapei verso i suoi dipendenti - afferma Marco Ceraico, direttore risorse umane Mapei Italia - e l’impegno costante verso la loro crescita professionale, in accordo con le potenzialità di ciascuno e nel rispetto del valori aziendali, anche  nelle nuove configurazioni post-pandemia”. 


Chi è Mapei 

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei è uno tra i maggiori produttori mondiali di prodotti chimici per l’edilizia e ha contribuito alla realizzazione delle più importanti opere architettoniche e infrastrutturali a livello globale. Con 90 consociate distribuite in 57 Paesi e 83 stabilimenti produttivi operanti in 36 nazioni, il Gruppo occupa oltre 10.500 dipendenti in tutto il mondo. Nell’anno 2019 il Gruppo Mapei ha registrato un fatturato consolidato di 2,8 miliardi di euro. Alla base del successo dell’azienda: la specializzazione, l’internazionalizzazione, la ricerca e sviluppo e la sostenibilità.

Logo Mapei