Mapei al FuoriSalone 2021 con un'installazione di Cino Zucchi Architetti

La multinazionale e l’architetto per la prima volta insieme alla Statale di Milano per la mostra “Interni Creative Connections”.


 

Mapei, Cino Zucchi e la figlia Chiara, insieme per Augmented Architecture

Milano, 3 agosto 2021 – Augmented Architecture, questo il titolo dell’opera che vedrà collaborare Mapei con l’architetto di fama mondiale Cino Zucchi e la figlia Chiara, designer e artista multimediale, in occasione della mostra “Interni Creative Connections” organizzata dal magazine diretto da Gilda Bojardi per il FuoriSalone, in programma dal 4 al 19 settembre 2021.

L’installazione, collocata nel Portale Nord del cortile d’onore dell’Università degli Studi di Milano, amplificherà l’architettura sottostante, cercando una temporanea intersezione tra le storie e realtà attuali del luogo e dell’azienda. Un’esplosione delle forme capace di comunicare l’impegno di Mapei nella creazione e conservazione dell’ambiente umano e naturale, valorizzando sempre più i concetti di durata, recupero e sostenibilità.

mapei---augmented-architecture-schizzo-by-cino-zucchi.jpg

Titolo opera: Augmented Architecture

Credits: Cino Zucchi Architetti (Cino Zucchi, Stefano Goffi con Francesco Biccheri, Emad Lajevardi) e Chiara Zucchi


MAPEI.jpg

Chi è Mapei 

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei è uno tra i maggiori produttori mondiali di prodotti chimici per l’edilizia e ha contribuito alla realizzazione delle più importanti opere architettoniche e infrastrutturali a livello globale. Con 90 consociate distribuite in 57 Paesi e 83 stabilimenti produttivi operanti in 36 nazioni, il Gruppo occupa oltre 10.500 dipendenti in tutto il mondo. Nell’anno 2019 il Gruppo Mapei ha registrato un fatturato consolidato di 2,8 miliardi di euro. Alla base del successo dell’azienda: la specializzazione, l’internazionalizzazione, la ricerca e sviluppo e la sostenibilità.