Prevenire i problemi di infiltrazione: i Sistemi Laminati Kerakoll per impermeabilizzare balconi e terrazzi

Grazie alla ricerca e all’innovazione tecnologica, Kerakoll è in grado di offrire Laminato No Limits e Laminato No Crack per la tenuta idraulica e la durabilità in esterno dell’incollaggio delle piastrelle.


 

La normativa di riferimento

Con balconi e terrazzi intendiamo tutte le superfici esterne (quindi anche porticati, lastrici solari, camminamenti, arredi urbani e tetti piani) destinate a traffico pedonale e rivestite con un pavimento incollato in piastrelle ceramiche.

La norma UNI 11493 indica che i pavimenti esterni di balconi e terrazzi siano installati su supporti impermeabilizzati sopra al massetto con prodotto applicato liquido o con membrana a fogli e/o sotto massetto con guaina impermeabile prevedendo, in quest’ultimo caso, uno strato drenante (confr. 7.13.5). Si chiarisce, quindi, che la tenuta idraulica di queste superfici è un requisito essenziale e che non può essere demandata alla stuccatura. La norma, inoltre, fornisce utilissime indicazioni in merito, per esempio, alle pendenze in esterno, al trattamento dei frontalini e dei bordi contro terra e agli scarichi per il deflusso delle acque.

 

Tecnologia Laminati Kerakoll

Al centro di Ricerca e Sviluppo Kerakoll GreenLab si studiano le relazioni tra adesivi e impermeabilizzanti sotto piastrella per garantire sia la tenuta idraulica che la durabilità dell’incollaggio del pavimento. La risposta Kerakoll per garantire la durabilità in esterno è la Tecnologia Laminati per la posa sicura delle piastrelle su fondi perfettamente impermeabilizzati, estendendo l’applicazione a tutti i rivestimenti pesanti incollati: piastrelle ceramiche, lastre ceramiche sottili, materiali lapidei, mosaici vetrosi e ceramici, ricomposti.

Tutti i Sistemi Laminati sono sempre costituiti da un fondo a tenuta idraulica funzionale a ricevere la posa della piastrella (lamina 1) e un gel-adesivo che raggiunge prestazioni durevoli di adesione a taglio (lamina 2): le due lamine si fondono in un corpo unico, fusione strutturale chimico fisica, definito Laminato.

Kerakoll propone per i due casi citati dalla norma, prodotto applicato liquido e membrana a fogli, due soluzioni: i sistemi Laminato No Limits e Laminato No Crack.

 

Sistemi Laminati Kerakoll per impermeabilizzare balconi e terrazzi: il sistema Laminato No Limits

 

Posa impermeabile traspirante ad elevata resistenza a taglio

Laminato No Limits è il sistema ad elevata resistenza agli sforzi di tagli per la posa impermeabile e traspirante ad alta lavorabilità in balconi e terrazzi; è costituito dalla gel-membrana Nanoflex No Limits e dal gel-adesivo H40 No Limits.

Entrambi i prodotti sono caratterizzati dalla possibilità di variare la quantità di acqua d’impasto (reologia variabile) per adattarsi alle condizioni del cantiere e dell’applicazione. Le altissime resistenze a taglio raggiunte dal sistema garantiscono l’azzeramento delle tensioni parallele al piano di posa (taglio) trasmesse all’adesivo dalla dilatazione dei pavimenti per escursione termica.

Alla tenuta idraulica certificata secondo norma EN 14891 si affianca l’esclusiva capacità di traspirabilità per permettere ai sottofondi non perfettamente asciutti – all’ordine del giorno nei cantieri in Italia - di ridurre nel tempo la quantità di umidità residua all’interno del massetto di posa.

Inoltre, il sistema Laminato No Limits non necessita di rete d’armatura all’interno della gel-membrana impermeabilizzante.

 

Sistemi Laminati Kerakoll per impermeabilizzare balconi e terrazzi: il sistema Laminato No Crack

 

Posa impermeabile antifrattura su fondi fessurati e/o umidi

Laminato No Crack è il sistema antifrattura ad elevata adesione per la posa a sfogo vapore anche immediata su sottofondi fratturati o umidi.

La presenza della membrana a foglio Aquastop Green permette la posa impermeabile con il gel-adesivo H40 No Limits su fondi nuovi o vecchi, asciutti o umidi, integri o fratturati, stagionati o non stagionati. Tutto questo è possibile perché la membrana separa fisicamente il supporto dal pavimento e assorbe, deformandosi, tutte le tensioni di taglio che i due strati si trasmettono reciprocamente. 

La separazione fisica permette inoltre di non rispettare giunti o fratture dei sottofondi, ma di disegnare la rete dei giunti elastici del pavimento da posare in totale libertà.

Aquastop Green è un sistema polimerico composito multistrato ad alta tecnologia composto da:

  • PA – fibre igroscopiche superficiali che permettono l’adesione strutturale e duratura del pavimento con H40 No Limits sul cuore polimerico della membrana;

  • HDPE – struttura impermeabile antifrattura che si fa carico della tenuta idraulica e della separazione fisica degli strati della pavimentazione;

  • TNT – tessuto traspirante inferiore per l’incollaggio strutturale e duratura della membrana con H40 No Limits sul supporto e l’ingresso del vapore da umidità residua nelle cavità inferiori della membrana.

 


Per ulteriori approfondimenti e per quanto non previsto nel presente articolo,
Kerakoll mette a disposizione dei professionisti del settore una rete di consulenti Greenbuilding.

Visita il nostro sito oppure contattaci all’indirizzo e-mail info@kerakoll.com