Rinforzo strutturale e pavimentazioni cementizie Mapei nell'intervento di recupero del Teatro Fusco di Taranto

La rinascita di una sala storica dell'edificio ha visto l’applicazione di una serie di interventi complessi per il rinforzo strutturale e la realizzazione di pavimentazioni cementizie con soluzioni Mapei.

mapei_rinforzo-strutturale_pavimentazioni-cementizie_teatro-fusco-01.jpg

L'intervento di recupero e riqualificazione del Teatro Fusco di Taranto

Inaugurato a Taranto nel 1907, il “Cinematografo Internazionale” fu costruito su iniziativa dell’imprenditore Gennaro Fusco. Nel 2000 viene acquistato dal Comune il quale, dopo una serie di traversie, nel 2015 pubblica il bando per il recupero e la riqualificazione dell’edificio. A fine dicembre 2018 il Teatro Fusco viene inaugurato dopo un intervento costato oltre 4 milioni di euro.

La sala può ospitare 456 spettatori e contare sulle tecnologie più avanzate in termini di acustica e scenografia.

Con i lavori eseguiti sono stati portati alla luce anche antiche fornaci e alcune tombe che si potranno visitare attraverso un percorso archeologico.

L’Assistenza Tecnica Mapei ha partecipato a questo complesso lavoro progettuale lavorando a stretto contatto con lo studio di progettazione e la Soprintendenza. L’intervento è stato suddiviso in fasi diverse.

mapei_rinforzo-strutturale_pavimentazioni-cementizie_teatro-fusco-03.jpg

Interventi di rinforzo statico e sismico nel Teatro Fusco di Taranto

Sono stati effettuati alcuni interventi di riparazione locale degli elementi in calcestruzzo degradato (travi e pilastri) procedendo con la cosiddetta "messa a metallo bianco" e la passivazione dei ferri di armatura esistenti con la malta cementizia anticorrosiva MAPEFER e la successiva applicazione della malta da ripristino MAPEGROUT TISSOTROPICO.

Si è poi proseguito con alcuni interventi di miglioramento statico e sismico mediante applicazione di sistemi di rinforzo in materiali compositi C-FRP (Fibre Reinforced Polymer, fibre di carbonio). Sono stati così effettuati il confinamento di alcuni pilastri in calcestruzzo armato e il rinforzo a flessione e a taglio di alcune travi, sempre in calcestruzzo armato, utilizzando MAPEWRAP SYSTEM.

mapei_rinforzo-strutturale_pavimentazioni-cementizie_teatro-fusco-02.jpg

In questo caso specifico sono stati utilizzati il primer bicomponente MAPEWRAP PRIMER 1, per la preparazione del supporto, il rasante epossidico bicomponente MAPEWRAP 12, per regolarizzare la superficie di applicazione, e, per l'impregnazione e l'incollaggio del rinforzo, la matrice epossidica bicomponente MAPEWRAP 31 con interposto il tessuto in fibra di carbonio MAPEWRAP C UNI-AX 600/25, seguito da uno spolvero finale con QUARZO 1,9, utile per una successiva finitura dell'intervento.

Durante la delicata fase di rinforzo sono stati impiegati anche i fiocchi di ancoraggio in carbonio MAPEWRAP C FIOCCO /12 mm. La porzione da inghisare all'interno della struttura in calcestruzzo è stata impregnata con la matrice epossidica bicomponente MAPEWRAP 21 e poi ricoperta di QUA RZO 1,9. Per l'inghisaggio sono stati utilizzati MAPEFI X EP 385 come tassello chimico certificato per carichi strutturali in zona sismica C1 e MAPEWRAP 31 per la sfiocchettatura della parte rimanente del fiocco sul tessuto in carbonio.

Per l'applicazione dei fiocchi in acciaio MAPEWRAP S FIOCCO /12 mm sono stati invece scelti MAPEFI X VE SF 300 come tassello chimico in vinilestere certificato per carichi strutturali in zona sismica C1 e lo stucco epossidico bicomponente MAPEWRAP 12 per la sfiocchettatura.

Interventi di rivestimento delle pavimentazioni interne

Per migliorare le prestazioni delle pavimentazioni esistenti l’Assistenza Tecnica Mapei ha proposto di utilizzare ULTRATOP LOFT , un rivestimento cementizio protettivo ad alte resistenze meccaniche e all’usura, ideale per il traffico pedonale all'interno di un teatro e in grado di soddisfare le richieste dei tecnici della Soprintendenza e dell’ufficio tecnico comunale. La superficie è stata trattata con una prima mano di PRIMER SN con l’aggiunta di QUARZO 0,5 e armato con la rete MAPENET 150; fresco su fresco, è stato eseguito uno spolvero a rifiuto di QUARZO 0,5, seguito poi da una seconda mano di PRIMER SN.

Dopo l’indurimento del primer, la carteggiatura e l'eliminazione delle polveri, si è proceduto alla stesura del formulato cementizio spatolabile monocomponente, a grana grossa, ULTRATOP LOFT F di colore Natural.

mapei_rinforzo-strutturale_pavimentazioni-cementizie_teatro-fusco-04.jpg

Dopo 6 ore la superficie è stata carteggiata per renderla liscia e appianare eventuali eccessi di prodotto ed è stata applicata una mano di PRIMER LT diluito con acqua in rapporto 1:1 in peso per sigillare le micro porosità formatesi dopo la carteggiatura e per favorire la successiva applicazione di ULTRATOP LOFT W sempre di colore Natural.

Il prodotto ha permesso di ottenere l’aspetto estetico richiesto dalla committenza e quindi dalla D.D.L. Dopo la carteggiatura di ULTRATOP LOFT W indurito, è stata stesa una prima mano del formulato trasparente ULTRATOP BASE COAT con funzione specifica di “turapori”.

Al completo asciugamento del prodotto, l’intervento è terminato con una mano della finitura trasparente poliuretanica MAPEFLOOR FINISH 50 N seguita da una mano di finitura MAPEFLOOR FINISH 58W con funzione di protettivo che inoltre migliora la resistenza all'usura e alla rigatura della pavimentazione di ULTRATOP LOFT, limita la presa di sporco e facilita le regolari operazioni di pulizia e manutenzione.

Interventi di rifacimento del pacchetto impermeabile di copertura del Teatro Fusco

Su tutte le coperture, dopo aver demolito e rimosso il pacchetto impermeabile esistente, si è proceduto alla realizzazione [...]

CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO