Claudio Bassanetti eletto presidente di Anepla, l'Associazione Nazionale dei produttori di inerti

Claudio Bassanetti, vicepresidente di Confindustria Piacenza, è stato eletto presidente di A.N.E.P.L.A. associata a Confindustria, iscritta a Federberton, che da oltre 50 anni rappresenta il settore dei produttori estrattori lapidei ed affini e le imprese che hanno per oggetto la lavorazione del materiale inerte.

Estrazione inerti: c'è bisogno di chiarezza normativa

25 settembre 2020: L’assemblea A.N.E.P.L.A. si è svolta presso Piacenza Expo, con un evento privato in cui è stato eletto presidente Claudio Bassanetti e uno pubblico in cui è intervenuta anche la ministra Paola De Micheli.

Nel corso dell'assemblea è pervenuta una richiesta unanime dagli imprenditori presenti: chiarezza normativa, meno burocrazia e uniformità legislativa tra le Regioni.

ministro-paola-de-micheli-700.jpg

«Una semplificazione - ha promesso il ministro delle infrastrutture Paola De Micheli nelle conclusioni del convegno- che il Governo sta procedendo ad attuare; non a caso gli appalti - ha detto - si sono mossi grazie ad una semplificazione “del via” e con la nomina di commissari ad acta per le grandi opere come per Expo, il ponte di Genova ed il terzo valico; finalmente- ha ricordato la De Micheli- ieri è stato abbattuto l'ultimo diaframma e una volta completata l'opera, riusciremo a collegare il capoluogo ligure con Milano e Torino in circa un'ora. Solo un piano sul ferro potrà incidere in maniera così incisiva sul cambiamento del benessere delle persone. Le Ferrovie sono lo strumento più potente. E la competitività delle imprese fa aumentare il lavoro e il benessere. Per innovare - ha sostenuto - è necessario comunicare, ovvero creare canali privilegiati con la pubblica amministrazione; in ogni caso gli imprenditori stanno facendo grandi cose non ancora ben normate. Quelli di questo settore sono già più avanzati di altri verso un’economia circolare e di sostenibilità e questo vi rende più avanti ed autorevoli».

Il ministro ha ricordato i 200 miliardi di investimenti previsti in 15 anni legato alle infrastrutture, «un’Italia veloce- ha detto- che migliora le condizioni di vita delle persone e quindi per muoversi sempre meglio».

Intervenuto all’inizio dell’assemblea anche il presidente uscente Paolo Zambianchi.

Al centro dell'intervento i problemi della tassazione Imu applicata alle cave e quelli delle normative non omogenee tra territori e Regioni. Zambianchi ha anche ricordato la necessità di accelerare i piani cave ed i processi di autorizzazione vanno accelerati, per consentire agli imprenditori di pianificare la propria attività estrattiva e i finanziamenti. «Essenziale per questo - ha rimarcato il neopresidente Bassanetti - è il giacimento; noi abbiamo investito in tanta tecnologia; noi siamo la base per l’edilizia ed abbiamo puntato su ricerca ed innovazione sulle materie prime ed i prodotti».

Il neo Presidente Claudio Bassanetti ha parlato invece di sostenibilità e circolarità: «la vera economia circolare che ha bisogno di certezze normative».

Intervenuto anche l’assessore della regione Piemonte Andrea Ronzano che ha sostenuto che si debba parificare l’autorizzazione paesaggistica con quella di cava e che l’attività estrattiva non debba essere paragonata ai terreni edificabili.

L’assessore regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo ha raccontanto l'iniziativa lombarda del “tavolo sui rifiuti”, che ha generato un market degli inerti per far incontrare domanda ed offerta.


Chi è A.N.E.P.L.A.

associazione-anepla-produttori-inerti-logo-300.jpgL’Associazione Nazionale Estrattori e Produttori Lapidei ed Affini si è costituita in Parma nel 1962 tra le imprese che esercitano la coltivazione di cava per l’estrazione e produzione di ghiaia, sabbia e pietrisco per l’industria delle costruzioni.

L’Associazione rappresenta dal 1972 il settore all’interno della Confindustria ed è iscritta a Federbeton.

Attualmente ha sede in Milano.

Link al sito associativo