Superbonus del 110%: focus sui sistemi radianti

Il presente approfondimento tecnico a cura di Q-RAD contiene informazioni sull’applicazione del superbonus del 110% per l’installazione di sistemi radianti a pavimento, parete e soffitto derivate dal Decreto Rilancio pubblicato il 19 maggio sulla Gazzetta Ufficiale. Le modalità attuative del provvedimento saranno poi definite con i decreti successivi. In caso di modifiche al decreto l’approfondimento sui sistemi radianti sarà aggiornato tempestivamente.

ecobonus-self-service-700.jpg

È stato pubblicato mercoledì 20 maggio 2020 in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) che contiene il superbonus al 110% per gli interventi di riqualificazione energetica e di adeguamento antisismico degli edifici. Anche i sistemi radianti rientrano in questa la maxiagevolazione riservata ai contribuenti Irpef proprietari di unità adibite ad abitazioni principali e ai condomìni.

Tutte le misure descritte di seguito sono riportate nel Titolo VI - Misure fiscali, Art.119 (da pagina 146) dal titolo ‘Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici’ del Decreto Rilancio.

L’agevolazione per i sistemi radianti

I sistemi radianti sono trainati nel superbonus del 110% quando la loro progettazione o installazione è associata e integrata in uno degli interventi cardine di riqualificazione energetica degli edifici individuati dal decreto. In particolare i sistemi radianti rientrano nell’agevolazione nei seguenti casi:

  1. interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali: quando integrati in opere di isolamento termico su almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell'edificio
  2. parti comuni degli edifici: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento
  3. edifici unifamiliari: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento
  4. interventi per il miglioramento sismico.

Nella definizione di impianto si intende la molteplicità di componenti quali la generazione, la distribuzione, l’emissione - sistemi radianti, e la regolazione.

L’agevolazione al 110% sarà valida per le spese sostenute dal 1 luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021.

Condizione per accedere all’agevolazione è che gli interventi garantiscano un miglioramento di due classi energetiche o comunque si deve ottenere la classe energetica più alta possibile.

CONTINUA LA LETTURA DELL'APPROFONDIMENTO TECNICO NEL PDF ALLEGATO

Si ringrazia il Consorzio Q-RAD - Consorzio Italiano Produttori Sistemi Radianti di Qualità - per la gentile collaborazione