Ecco le classifiche mondiali dei produttori di cemento

Pubblicato il Global Report 2018 del Cemento. Considerato quanto è avvenuto nel 2020 in tutto il mondo si tratta ovviamente di valori differenti da quelli del mercato attuale, ma rappresentano un'informazione utile per comprendere come si evolve il mercato del cemento.

Il principale produttore di cemento (e consumatore) al mondo è la Cina. Al secondo posto nel mondo c'è l'India, ma a grande distanza: la produzione cinese è più di otto volte quella indiana. Seguono USA, Iran, Turchia, Brasile, Russia, Arabia Saudita.

produzione-mondiale-cemento-2018-grafico-01.jpg

E l'Italia? dai dati Federbeton per il 2019 si evidenziauna produzione nazionale di 19,3 milioni tonnellate.

 

Un'azienda italiana nei primi 10 produttori del cemento mondiali

Per quanto riguarda i produttori “Global Cement”  va notato che nella sua classifica dei principali produttori mondiali non mette le aziende cinesi, pur citando quattro nomi (in testa Anhui Conch). Quindi, tenendo conto di questa premessa ecco la classifica per capacità produttiva annua per il 2018 (in milioni di tonn.)

  1. LafargeHolcim, Svizzera (345,2)
  2. Heildelberg Cement, Germania (185,4)
  3. Cemex Messico (91,6)
  4. Ultra Tech Cement, India
  5. Votorantim, Brasile (70,8)
  6. InterCement, Brasile (535)
  7. CRH, Irlanda (50,5)
  8. Buzzi Unicem, Italia (49,2)
  9. Eurocement, Russia (47,2)
  10. Dangola Cement, Nigeria (43,6)

E seguono, nella lista di “Global Cement, che arriva fino a 100 nomi, gruppi come i seguenti: Siam Cement, Taihelyo Cemenr, VICAT, Semen Indonesia, VICEM,Titan, Fars & Khuzestan, Argos, Dalmia, OYAK.

L'italiana Buzzi Unicem è quindi all'ottavo posto. 

Prima Lafarge Holcim (nata nel 2015 dalla fusione dei due nomi) in cui lavorano 75 mila persone, presente in circa 80 paesi e ben 270 cementifici e 1.228 impianti di produzione di calcestruzzo.

calcestruzzo-betoniera_700.jpg