Caro giunto, dai spostati un po'!

Quante volte vi siete sentiti dire dalla vostra Committenza che il giunto non piace perché rovina la piastrella ed il design? Ecco una soluzione per ovviare al problema della "infelice" collocazione dei giunti nella pavimentazione

taglio-piastrella-giunto-in-opera.jpg

Giunti nella pavimentazione: cosa sono e qual è la loro funzione

Nel “sistema piastrellatura” i giunti sono però considerati “tecnicamente indispensabili”, per poter garantire una lunga vita al nostro pavimento.

Vengono perciò richiesti in tutte le normative riguardanti le pavimentazioni ed i supporti e nei Codici di Pratica delle varie Associazioni.

Nel massetto, dove tecnicamente si parla di “Giunti di Frazionamento”, i giunti sono linee di discontinuità. Questi hanno il compito di indurre il massetto, durante il suo ritiro in fase di  stagionatura, ad una rottura in un punto prestabilito ed altresì di assorbire le variazioni dimensionali dello stesso massetto che si verificano poi per tutta la sua vita di esercizio.

In interno, i “Giunti di Frazionamento” devono essere realizzati ogni 20-25 mq e devono essere poi riportati in esatta corrispondenza anche nel rivestimento finale. 

Ma nella realizzazione del massetto è quasi impossibile prevedere già la successiva disposizione delle singole piastrelle. 

Capita quindi spesso di trovarsi una piastrella intera sopra il giunto il che vuol dire che la si deve quindi tagliare, rovinando il disegno di posa. 

Inoltre, si crea un bordo tagliato netto nella piastrella che aumenta il rischio di subire “sbeccature” in esercizio.

Esiste una soluzione che unisca norme ed estetica? Sì, e la troviamo proprio nelle norme!

All’interno della UNI11714-1:2018 (Rivestimenti lapidei) viene indicata come possibile soluzione per poter “ignorare” il giunto del massetto in superficie, quella di installare una membrana desolidarizzante tra massetto e rivestimento.

Il giunto non è più un problema se scegli la membrana desolidarizzante di Schlüter-Systems

Questo permette di realizzare il giunto di dilatazione (giunto che interessa solo lo spessore del rivestimento) svincolato dalla casuale posizione del giunto di frazionamento sottostante e quindi perfettamente in corrispondenza della fuga del manto ceramico o lapideo. Il giunto si “nasconde” nella fuga senza rovinare l’estetica finale.

schluter-systems_giunto-di-dilatazione.jpg
Con il sistema Schluter-DITRA25 il giunto di dilatazione viene nascosto nella fuga

Altra funzione della membrana desolidarizzante citata nella norma, è quella di preservare la pavimentazione rigida dalla dannosa forza di taglio dovuta alle diversi dilatazioni che si possono verificare tra massetto e rivestimento ceramico.

Questi benefici, riportati nelle normative, vengono garantiti con l’impiego della guaina Schlüter-DITRA della multinazionale Schlüter-Systems

Da decenni leader mondiale nelle guaine di desolidarizzazione per la ceramica, Schlüter-Systems offre da oltre 30 anni nella sua gamma Schlüter-DITRA diverse soluzioni per ottenere un sistema di pavimentazione durevole nel tempo. 

Grazie alla funzione di separazione e di neutralizzazione delle tensioni tra sottofondo e pavimentazione svolta da queste guaine, è possibile realizzare determinati sistemi di massetto senza giunti di frazionamento o, in loro presenza, di non doverli rispettare in perfetta corrispondenza in superficie.

Pur rispettando le campiture indicate nelle norme vigenti, questo permette di posizionare i Giunti di Dilatazione in superficie in corrispondenza con le fughe della pavimentazione.

>>> Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.schlueter.it oppure scrivete a info@schlueter.it.