Accademia del calcestruzzo: è boom di richieste, al via anche la formazione in azienda  

A poco più di un mese e mezzo dall’inaugurazione, è boom di richieste di partecipazioni ai corsi della nuova Accademia del Calcestruzzo a Renate in Brianza. Nel frattempo, per far fronte alle richieste del mercato, la Fondazione dell’Istituto Italiano per il Calcestruzzo (IIC) ha già avviato i primi percorsi formativi studiati ad hoc a seconda delle diverse necessità aziendali.

accademia-calcestruzzo-formazione-azienda.jpg

Accademia italiana del calcestruzzo: ora lezioni anche nelle aziende

Lo scorso 13 gennaio a Renate, in Brianza, è stata inaugurata la prima Accademia del Calcestruzzo ideata dalla Fondazione dell’IIC con l’obiettivo di formare tecnici specializzati in grado di seguire tutti i processi dell’intera filiera del calcestruzzo.

«A oggi abbiamo ricevuto un centinaio di richieste - ha commentato il geometra Silvio Cocco, presidente dell’IIC - non ci aspettavamo un tale impatto che, tuttavia, conferma la necessità e la validità di iniziative di questo tipo. In questo periodo stiamo mettendo a punto soluzioni per soddisfare le diverse esigenze e allo stesso tempo portiamo avanti i corsi che sono già partiti qui a Renate». 

Nelle nuove aule dell’Accademia infatti, si stanno svolgendo le prime lezioni rivolte agli studenti del quarto e quinto anno dell’Istituto tecnico Enrico Mattei di Rho. Ma tante domande di iscrizione sono arrivate anche dal mondo produttivo. 

«L’Accademia è nata con l’obiettivo di fare formazione - ha aggiunto il presidente Cocco - farla nel modo migliore significa anche adattarsi alle richieste del mercato, per questo abbiamo avviato i primi corsi anche nelle imprese». 

Un esempio è il percorso intrapreso insieme alla Metalgalante Spa, multinazionale di Noventa di Piave (Venezia) famosa per le sue CARMIX: autobetoniere autocaricanti fuoristrada, che ha richiesto un corso sul calcestruzzo per tutto il personale, sia tecnico che commerciale. 

Durante la parte pratica del corso le CARMIX sono state provate con diversi mix-design per testare il sistemi di controllo di dosaggio a celle di carico che assicurano semplicità d’utilizzo ad elevata affidabilità e precisione per il confezionamento del calcestruzzo direttamente in cantiere.

accademia-calcestruzzo-formazione-tavolo-azienda.jpg 

«I docenti e i tecnici dell’Accademia sono andati direttamente in azienda per non bloccare il lavoro e garantire il corso base di 50 ore» ha spiegato il geometra Cocco, che allo stesso tempo ha apprezzato «l’interesse dimostrato dall’azienda attenta a ogni aspetto del processo produttivo del calcestruzzo anche al fine di progettare macchine sempre più performanti».

Considerata la buona riuscita del progetto avviato con il gruppo veneto, ora l’Accademia sta ampliando la proposta formativa.

«Stiamo lavorando proprio per garantire opzioni diverse perché parecchie aziende hanno chiesto la formazione in sede o la possibilità di allungare le giornate di formazione per consentire ai dipendenti di frequentarle senza interrompere il lavoro in azienda» ha concluso il geometra Cocco.

Per ulteriori informazioni su iscrizioni e corsi si può chiamare allo 0362918516 o inviare una emal a fondazione@istic.it .