Manutenzione e cura del parquet, gli accorgimenti per ogni tipo di finitura

Per la manutenzione di tutte le superfici in legno non bisogna mai impiegare prodotti schiumosi o a base alcolica che andrebbero a danneggiare la finitura del parquet. Al fine di evitare danni alla superficie del parquet è necessario seguire una serie di accorgimenti per ogni tipo di finitura. Di seguito un approfondimento tecnico dedicato.


Manutenzione di parquet verniciati

La prima pulizia della pavimentazione può essere effettuata dopo 7 giorni dalla verniciatura mentre la manutenzione può cominciare dopo 2-4 settimane dalla verniciatura.

Per mantenere in buono stato la pavimentazione occorre:

  • provvedere all’ingresso dell’abitazione uno zerbino, in modo da allontanare dalle suole delle scarpe particelle abrasive, polvere e sassolini;
  • provvedere alla copertura dei piedi dei tavoli e delle sedie con dei feltrini;
  • passare l’aspirapolvere in modo da asportare la polvere;
  • pulire il pavimento con un panno ben strizzato, preventivamente inumidito con acqua usando detersivi consigliati dal produttore del parquet. Non pulire con panni bagnati o peggio ancora grondanti d’acqua;
  • non utilizzare il vapore;
  • non stendere sopra cera solida;

La periodicità del trattamento protettivo dipende dall’uso della pavimentazione.

 


SPECIALE

Parquet e pavimenti in legno: tutto quello che bisogna sapere

Parquet e pavimenti in legno: tutto quello che è importante sapere

Una raccolta di appunti tecnici dedicata alle caratteristiche principali, alla posa in opera e alla manutenzione dei pavimenti in legno.

Con l'obiettivo di dare un supporto immediato ai nostri lettori interessati a capire di più sul tema, abbiamo realizzato questa pagina di collegamento a diversi articoli pubblicati sul nostro portale grazie al contributo di tecnici esperti ed in particolare di Paolo Rettondini.

LINK allo Speciale a cura di Paolo Rettondini


 

Riverniciatura del parquet: manutenzione straordinaria

Dopo anni di esercizio la pavimentazione di legno può presentarsi usurata e danneggiata. A differenza di molti altri tipi di pavimentazioni, si può completamente rinnovarla.

L’operazione consiste:

  • sostituzione di elementi particolarmente danneggiati;
  • nuova levigatura;
  • stuccatura;
  • carteggiatura;
  • nuova verniciatura;

La levigatura deve allontanare tutte le tracce dei vecchi trattamenti. Questa operazione viene iniziata utilizzando carta abrasiva n. 30 - 36, per togliere più facilmente la vecchia vernice.

L’operazione viene completata usando carte abrasive n. 60 – 80.

 

Manutenzione e cura del parquet, gli accorgimenti per ogni tipo di finitura

 

Dopo la stuccatura, si esegue la carteggiatura utilizzando carte abrasive n. 100 – 120.

Nel caso di presenza di silicone profondamente penetrato nelle fessure tra gli elementi di parquet, si consiglia l’uso di un fondo poliuretanico bicomponente rapido o di un fondo isolante.

Dopo la completa essicazione e carteggiatura si procede alla nuova verniciatura.

Manutenzione di parquet oliati

La pulizia si effettua esattamente come le pavimentazioni verniciate.

Manutenzione di parquet

Gli olii usati per il trattamento penetrano nei pori del legno e lo proteggono da assorbimenti di sporco e di liquidi.

Dopo aver pulito il pavimento si stende una mano di olio per parquet seguendo attentamente le istruzioni del fabbricante.

Il pavimento potrà essere finito con lucidatrice o con panno di fibre naturali. Occorre prestare attenzione a non accedere con le quantità e soprattutto a non bagnare troppo con acqua il parquet per non incorrere nel difetto della sbiancatura.

In caso di forte usura dell’intera pavimentazione lignea o di una sua porzione, si stende una modica quantità d’olio con uno straccio, si attendono 10/15 minuti e si passa energicamente la pavimentazione con una lucidatrice.

Manutenzione di parquet trattati a cera

Questo tipo di finitura è la finitura di eccellenza del parquet, ma anche la più delicata pertanto viene quasi sempre sconsigliata preferendo le finiture a vernice o ad olio, molto più resistenti.

Per mantenere in buono stato la pavimentazione occorre:

  • provvedere all’ingresso dell’abitazione uno zerbino, in modo da allontanare dalle suole delle scarpe particelle abrasive, polvere e sassolini;
  • provvedere alla copertura dei piedi dei tavoli e delle  sedie con dei feltrini;
  • passare l’aspirapolvere in modo da asportare la polvere;
  • pulire il pavimento con un panno ben strizzato, preventivamente inumidito con acqua usando detersivi consigliati dal produttore del parquet. Non pulire con panni bagnati o peggio ancora grondanti d’acqua;
  • asportare le tracce di gomma delle scarpe o le macchie con l’apposito solvente per cera;
  • in caso di macchie o incrostazioni, si dovrà procedere con una spagliettatura con paglietta d’acciaio sulla parte interessata e poi passare uno strato molto sottile di cera liquida prima di rilucidare;
  • non utilizzare il vapore;

La manutenzione straordinaria di un pavimento trattato a cera consiste in una nuova applicazione di cera che si esegue dopo aver pulito tutta la pavimentazione con un panno inumidito con solvente per cera. L’applicazione di cera è seguita dalla lucidatura.