Congresso CNI 2018: «Costruiamo la nuova classe dirigente». Il report di INGENIO

Redazione INGENIO 17/09/2018 2555

«Costruiamo la nuova classe dirigente», è il tema scelto per il 63° congresso nazionale degli Ingegneri svoltosi a Roma dal 12 al 14 settembre.

Armando Zambrano al Congresso Nazionale degli IngegneriUna tre giorni di incontri, tavole rotonde, dibattiti e riflessioni sul ruolo degli ingegneri, che devono essere protagonisti del processo di crescita e modernizzazione del Paese.

Il report finale raccoglie le dichiarazioni del presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) Armando Zambrano, che dopo aver ripercorso le tematiche affrontate durante il faccia a faccia con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, ha elencato i prossimi impegni del CNI.

Ad esempio, l’avvio di un processo di rigenerazione urbana e un Piano delle infrastrutture sostenibile che guardino al futuro.

Si è discusso anche del crollo del ponte Morandi a Genova che, per il vicepresidente del CNI Giovanni Cardinale, ha aperto una rinnovata attenzione sulla progettazione e la durabilità dei materiali oltre a  una maggiore attenzione al ciclo di vita delle opere.

Al vicepresidente Gianni Massa, che ha auspicato a un eventuale futuro congresso congiunto fra ingegneri e architetti,  ha risposto Giuseppe Cappochin, presidente del Consiglio nazionale degli architetti pianificatori paesaggisti e conservatori (CNAPPC), sottolinenando il clima favorevole e il grande spirito di collaborazione presente oggi tra tutti gli Ordini e Collegi.

>>> VAI al videoservizio del Congresso Nazionale Ingegneri

cni-2018-immagine-video-presentazione.jpg

Gli approfondimenti e i report delle diverse fasi del Congresso degli Ingegneri

>>> 63° Congresso Ingegneri Italiani, Zambrano: Insieme possiamo costruire la classe dirigente

"Questo Congresso è importante perché siamo ad un punto delicato della nostra categoria. Insieme possiamo costruire la classe dirigente. Siete e siamo convinti che dobbiamo lavorare insieme. La Rete delle Professioni Tecniche, in questo senso, è un grande risultato. La nostra professione è la più importante per ordine di matricole nelle Università. Abbiamo sentito Ministri che ci hanno chiesto collaborazioni ed aiuti. Sono giovani, ma il fatto che lo abbiano fatto è un sintomo importante. Sono anni che studiamo, che produciamo documenti e modifiche legislative” ...

>>> Al 63° Congresso degli Ingegneri i ministri Toninelli e Lezzi puntano sugli ingegneri per rilanciare il paese

Gli interventi dei Ministri delle Infrastrutture e del Sud hanno avviato la serie di saluti istituzionali che aprono il Congresso degli Ingegneri. Zambrano: “Chiediamo un piano di messa in sicurezza delle infrastrutture”. ...

>>> Toninelli: abbiamo bisogno di giovani ingegneri, e apriremo un'Agenzia per il Controllo delle infrastrutture

Buongiorno a voi tutti, sono davvero felice di essere qui in questa importante occasione, innanzitutto perché nei primi tre mesi, o poco più, di mandato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ho maturato una profonda convinzione: in un Paese in cui c’è chi straparla a vuoto e chi invece agisce davvero per il bene di tutti, voi per professione e, direi, per missione, vi trovate dalla parte di chi fa, di chi realizza, di chi costruisce in modo concreto.   Lo dico continuamente: la prima grande opera da realizzare in Italia è l’insieme delle tante piccole opere di cui questa nazione ha disperato bisogno. Questo non significa che non servano le grandi infrastrutture, anzi: il Paese ha bisogno di essere collegato meglio al suo interno e verso l’esterno. ...

>>> Al Congresso CNI, Bassanini: “serve contributo ingegneri sulle riforme politiche”

“Un tempo le comunità, i corpi intermedi, tra i quali ci sono gli Ordini, erano poco considerati. Molte cose sono cambiate negli ultimi decenni: è entrato il principio di sussidiarietà, sia in verticale che per orizzontale; la riforma della camera di commercio; l’autonomia universitaria; la privatizzazione degli enti pubblici e delle casse di previdenza. Gli ordini professionali sono l’espressione di queste autonomie riconosciute. Tuttavia, oggi c’è ancora difficoltà a riconoscere che il ruolo degli ordini professionali non può limitarsi al sindacato ed agli interessi della categoria, ma che debbano dare un contributo alla costruzione di una classe dirigente nuova ed alla decisione delle riforme politiche”. Così Franco Bassanini (Presidente Fondazione Astrid), intervenuto in apertura dei lavori della giornata conclusiva del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani.

>>> Lavoro e Ingegneri: il tasso occupazionale tra i più elevati

Nel corso dei lavori del 63° congresso ingegneri italiani è stata presentata un’indagine realizzata dalla Fondazione CNI e dall’Anpal Servizi. Secondo l’indagine realizzata dalla Fondazione del Consiglio Nazionale Ingegneri e da Anpal Servizi, che tratteggia le prospettive occupazionali dei corsi di laurea in ambito ingegneristico, la parola chiave è formazione. Oggi un immatricolato su cinque sceglie un corso di laurea del gruppo ingegneria che si conferma così il primo gruppo disciplinare per numero di immatricolati. Una scelta che paga. Il tasso di occupazione degli ingegneri è tra i più elevati: a quattro anni dalla laurea è pari al 93,8%, contro una media generale pari all’83,1%. Inoltre, i laureati in ingegneria trovano presto lavoro ...

>>> Crippa (MiSE): è importante che partano tanti piccoli cantieri rispetto ai macro cantieri

“Siamo in un periodo dove ci sono tagli fortissimi nelle PA. Questo porta alla mancanza di risorse. La legge di stabilità è uno dei temi in discussione, ci sono diversi aspetti che dovranno essere valutati. Posso dire che è intento comune, ma lo era già nel contratto di Governo, che ci fosse un’attenzione spostata sulle piccole e medie imprese. I progetti sono sbilanciati verso le grandi aziende, con importi che limitavano l’accesso alle piccole e medie. E’ importante che partano tanti piccoli cantieri rispetto a macro cantieri”. Così il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa, intervenuto alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0” nell’ambito dei lavori del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani. ...


Le interviste ai protagonisti del Congresso CNI 2018

#Professione

>>> Calzolari (CNI): normazione e certificazione, le novità per gli ingegneri

Stefano Calzolari, consigliere CNI e Vicepresidente UNI, illustra le ultime novità riguardanti gli ambiti della normazione e della certificazione, a margine dell’edizione 2018 del Congresso nazionale degli Ingegneri.

>>> Valsecchi (CNI): certificare le competenze con l’Agenzia Cert-Ing

In occasione del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri, Angelo Valsecchi, consigliere CNI, spiega la funzione dell’Agenzia Cert-Ing, nata per la promozione del progetto di Certificazione Volontaria delle competenze adottato dal CNI e dagli Ordini Territoriali con l’intento di valorizzare le esperienze degli iscritti.

>>> Compensi professionali: Lapenna (CNI), preoccupante il bando indetto dalla GdF della Liguria

A margine del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri, Michele Lapenna, consigliere del CNI, commenta duramente il bando di gara pubblicato dalla Guardia di Finanza della Regione Liguria.


#Sicurezza #Strutture #Sismica

>>> Ponte Morandi, Cardinale (CNI): cosa cambia per l’ingegneria italiana?

A distanza di un mese dal crollo del ponte Morandi a Genova, il commento dell’ing. Giovanni Cardinale, vicepresidente CNI, rilasciato a margine del 63° Congresso nazionale degli ingegneri italiani.

>>> Dissesto idrogeologico, Solustri (CNI): lo Stato assuma ingegneri per piano manutenzione 

Raffaele Solustri, consigliere CNI, parla del problema del dissesto idrogeologico in Italia, sottolineando la necessità che la Pubblica amministrazione assuma ingegneri da impiegare in un piano programmato di manutenzione del territorio.

>>> Sicurezza Sismica, Mariani (CNI): edifici storici, basta un controllo per renderli sicuri?

Massimo Mariani, consigliere CNI, pone l’accento sulla necessità di mettere in sicurezza gli edifici storici e l’inevitabile processo di “ruderizzazione” a cui sono sottoposti se non si attuano interventi mirati.

>>> Ricostruzione Post Sisma, a che punto siamo? (Mancini): serve una Legge nazionale

Stefano Mancini, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Perugia, fa il punto della situazione sull’avanzamento dei lavori di ricostruzione post sisma in Umbria e ribadisce la necessità di una Legge nazionale a riguardo.

>>> Ricostruzione Post Sisma, Solustri (CNI): no a incarichi extra del direttore lavori

Raffaele Solustri, consigliere CNI, interviene sul tema della ricostruzione post-sisma del Centro Italia, commentando in particolare il ruolo e i compiti che può assumere il direttore lavori per la ricostruzione nell’area del Cratere.

>>> Monotti: le nuove procedure per il rilascio delle autorizzazioni sismiche in Umbria

Simone Monotti, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Terni, spiega le nuove procedure per il rilascio delle autorizzazioni sismiche in Umbria, a margine del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri. 


#ICT #Digitale

>>> Industria 4.0, Crippa (Mise): garantire accesso alle PMI

Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico, intervenuto al 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, conferma l’intenzione del Governo di portare avanti un piano di incentivi a sostegno dell’industria 4.0, che presti più attenzione alle PMI e agli aspetti energetici.

>>> CyberSecurity e Big Data (Bruzzone): la Strategic Engineering per il governo e la pianificazione dei dati

Agostino Bruzzone (Università degli Studi di Genova), intervenuto nell’ambito del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, sottolinea l’importanza di formare, mediante la disciplina della Strategic Engineering, nuove figure professionali che abbiano competenze multiple: oltre a costruire algoritmi per elaborare i Big Data, bisogna saper integrarsi nella fase di pianificazione strategica.

>>> Rita Cucchiara (Laboratorio CINI AIIS): ingegneri informatici sempre più richiesti

Rita Cucchiara, direttore del Laboratorio Nazionale di Intelligenza Artificiale e Sistemi Intelligenti del CINI, è intervenuta alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0” nell’ambito dei lavori del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, illustrando le nuove frontiere dell’intelligenza artificiale per l’ingegneria ed evidenziando come gli ingegneri informatici siano siano sempre più richiesti.

>>> Buttazzo (Sales Manager Linkedin): tecnici e professionisti IT, tra le figure più ricercate

Germano Buttazzo (Sales Manager Linkedin), intervenuto nell’ambito del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, ha sottolineato il crescente interesse da parte del mondo del lavoro di figure con competenze tecniche ed esperti in Information Technology. 

>>> Favuzzi: governance dei Big Data e approccio alla sicurezza “by design”

Domenico Favuzzi (Exprivia Italtel), intervenuto alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0”, nell’ambito del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, oltre a testimoniare come la sua azienda selezioni ingegneri in prevalenza informatici, ha ribadito l’importanza dell’approccio alla sicurezza “by design”.


#Fuoco #Sicurezza Antincendio

>>> Amaro (GAae Engineering), le nuove tecnologie per l’ingegneria della sicurezza

Giuseppe Amaro (GAe Engineering), è intervenuto alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0” nell’ambito dei lavori del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, sottolineando l’importanza che oggi ricoprono gli strumenti innovativi per la progettazione e la gestione dei sistemi tecnologici di sicurezza. 

>>> Prevenzione incendi, Fede (CNI): i nuovi progetti del Gruppo di Lavoro “Sicurezza”

Nell’ambito del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri, il consigliere Gaetano Fede illustra i nuovi progetti in cui è impegnato il Gruppo di lavoro Sicurezza del CNI, tra questi una collaborazione con il Miur.


#ECO

>>> Ecobonus (Crippa - MISE): necessario renderlo stabile

Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico,  intervenuto alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0” nell’ambito dei lavori del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, ha ribadito l’importanza di rendere stabile l’Ecobonus, aggiungendo che devono essere migliorate le regole sulla cessione del credito.

>>> Decreto Rinnovabili, Crippa (MISE): a breve confronto con associazioni di settore

Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico, intervenuto alla tavola rotonda “La sfida delle conoscenze nei nuovi scenari 4.0” nell’ambito dei lavori del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, ha fatto il punto sul Decreto Rinnovabili annunciando un confronto a breve con le associazioni di settore per raccogliere osservazioni sullo schema di Decreto prima della sua pubblicazione.


#Urbanistica #Rigenerazione

>>> Bando Periferie, Paolo La Greca (Presidente Censu): «Occasione per ripensare provvedimento approssimativo»

In occasione del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri, Paolo La Greca, presidente del Centro nazionale studi urbanistici (Censu), commenta la decisione del Governo di congelare i fondi destinati al bando periferie. 

>>> Rigenerazione urbana, Cappochin (Presidente CNAPPC): a breve documento congiunto; stop bando periferie inaccettabile

Giuseppe Cappochin (Presidente CNAPPC), intervenuto durante la giornata conclusiva del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, fa il punto sull’impegno preso dal gruppo di lavoro della Rete delle Professioni Tecniche che sta elaborando un testo condiviso sui temi della riqualificazione del costruito e della rigenerazione urbana di concerto con il CNI e l’ANCE.

>>> Rigenerazione urbana, Paolo La Greca (Presidente Censu): indispensabile apparato normativo adeguato

Paolo La Greca, presidente del Centro nazionale studi urbanistici (Censu), ribadisce l’importanza di un apparato normativo moderno per la rigenerazione e riqualificazione del costruito.


#Genova #Ricostruzione Ponte #Viadotto Polcevera

>>> Ponte Morandi, Orvieto (CNI): come dovranno operare i 250 ingegneri del “decreto urgenze”

Il consigliere Roberto Orvieto, durante il 63° Congresso del CNI, commenta la decisone del Governo di voler creare un’Agenzia nazionale per la sicurezza delle Infrastrutture che prevede anche l’assunzione di 250 giovani ingegneri che avranno il compito di controllare ponti e strade del territorio.

>>> Ponte Morandi, Cappochin (Presidente CNAPPC): ok progetto Piano, concorsi per riqualificazione area

Giuseppe Cappochin (Presidente CNAPPC), intervenuto durante la giornata conclusiva del 63° Congresso degli Ingegneri Italiani, commenta il progetto avanzato dall’architetto Renzo Piano per la ricostruzione del Ponte Morandi a Genova, che include la rigenerazione dell’intera area della val Polcevera da attuare mediante concorsi.

>>> Genova, Orvieto (CNI): necessario progetto della Gronda

Roberto Orvieto (consigliere CNI), ribadisce l’importanza del progetto della Gronda per la viabilità di Genova, già evidenziato in un documento risalente al 2011 in cui si analizzava anche la situazione del Ponte Morandi.

>>> Ponte Morandi, Orvieto (CNI): ricostruzione veloce? Si, con la Constructability Engineering

L’ingegnere Roberto Orvieto (consigliere CNI),  a margine del 63° Congresso nazionale degli Ingegneri, spiega con quali tecniche costruttive si potrebbe ricostruire in tempi celeri il Ponte Morandi crollato lo scorso 14 agosto a Genova.