La soluzione per impermeabilizzare la zoccolatura perimetrale

WINKLER 07/09/2018 725

Un prodotto innovativo nato nei laboratori Ricerca e Sviluppo di Winkler per la realizzazione e la protezione delle zoccolature esterne ma anche come barriera per gli ambienti sollecitati dalla presenza di forte umidità. Monocomponente, pronto all’uso, si distingue per la sua versatilità e facilità d’impiego.

winkler-winplaster-0.jpg

Il dettaglio fa una impermeabilizzazione a regola d’arte e la scelta dei prodotti impiegati deve poter garantire prestazioni performanti. In ambito ristrutturazione delle parti esterne, siano esse tetti piani o pareti, ma anche negli ambienti della casa facilmente attaccabili dall’umidità, solo la cura del dettaglio garantisce risultati certi e garantiti.

I laboratori Ricerca e Sviluppo di Winkler, fra la vasta gamma delle innovazioni tecniche pensate e prodotte negli ultimi anni e ormai apprezzate e adottate in tutto il mondo, hanno recentemente presentato Winplaster, intonaco cementizio monocomponente impermeabile, che viene già utilizzato con successo nei casi in cui si deve intervenire sulle zoccolature perimetrali.

winkler-winplaster-2.jpg

Questo aspetto, importante negli interventi di impermeabilizzazione, viene spesso trascurato ma è fondamentale sia nella manutenzione di vecchie coperture che sul nuovo. In questi casi, e prima di procedere all’applicazione dell’intonaco impermeabile, è consigliabile applicare una mano di un promotore di adesione direttamente sulla membrana bituminosa o sull’impermeabilizzante liquido esistenti per dare continuità di adesione anche su superfici difficili. Per questa operazione Winkler consiglia l’utilizzo di Wingrip Evo, un ponte d’aggrappo universale a rapida asciugatura, a base di resine in dispersione acquosa e quindi senza solventi, che permette, dopo solo due ore, di posare la malta Winplaster. Il promotore d’ adesione offre già ottime resistenze meccaniche. La prima mano di Winplaster si effettua come rinzaffo, e per rendere più fluido il prodotto cementizio è sufficiente aggiungere un po’ di acqua, basandosi sulle indicazioni della scheda tecnica. Trascorse quattro o cinque ore, per consentire la creazione di resistenze meccaniche ottimali, sempre con Winplaster si vanno a ristabilire i volumi mancanti per garantire la parete continua.

Winplaster è un premiscelato monocomponente fibrorinforzato, additivato con agenti per il controllo del ritiro sia nella fase plastica che nella fase indurita. Il suo principale utilizzo è quindi la realizzazione di zoccolature impermeabili su membrane bitume-polimero e impermeabilizzanti della gamma Winkler e per la regolarizzazione e l’impermeabilizzazione di pareti in calcestruzzo o intonaco.

winkler-winplaster-1.jpg

Avendo però anche caratteristiche di resistenza alla spinta negativa e positiva, si può applicare con successo anche su pareti particolarmente umide, come per esempio cantine, scantinati, box, eccetera. Wintaplast, pur essendo un prodotto cementizio, svolge anche una importante azione impermeabilizzante e ha un assorbimento di acqua bassissimo, valutabile intorno al 5/6%, un valore emerso da test di laboratorio, dopo sei giorni di costante immersione in acqua. Può inoltre vantare resistente importanti: 4 bar in spinta positiva e 2 bar in spinta negativa.

Winplaster è un prodotto versatile, pronto all’uso, con caratteristiche uniche. Ha un’ottima lavorabilità ed è applicabile con spessori di 2 o 3 cm anche in mano unica. Un’altra soluzione per l’edilizia di qualità, particolarmente apprezzata dai posatori specializzati che operano in modo altamente professionale nel settore della ristrutturazione.

Scopri di più su www.winklerchimica.com