Lavori di pavimentazione: le specifiche del bando #Bastabuche di Anas da 275 milioni di euro

Matteo Peppucci - Collaboratore INGENIO 29/08/2018 2031

#Bastabuche2018: il nuovo bando Anas è suddiviso in 12 lotti, per affidamento di altrettanti accordi quadro di durata triennale ripartiti per aree regionali

L'Anaslancia ufficialmente il bando #Bastabuche2018, piano straordinario nazionale avviato lo scorso anno che si prepone l'obiettivo di abbandonare la logica del “rattoppo” saltuario con programmi di completo rifacimento del manto stradale, in linea con la nuova strategia di Anas che ha messo al centro la manutenzione e il potenziamento della propria rete stradale.

Il nuovo bando è stato pubblicato il 24 agosto 2018 sulla Gazzetta Ufficiale e ha un valore di 275 milioni di euro. Dopo un impegno, suddiviso in tre tranche, di oltre 900 milioni di euro, Anas arriva quindi complessivamente a investire circa 1,2 miliardi di euro in meno di tre anni per lavori di nuova pavimentazione.

Le specifiche del nuovo bando per la pavimentazione stradale #Bastabuche2018

Il bando è suddiviso in 12 lotti, per affidamento di altrettanti accordi quadro di durata triennale ripartiti per aree regionali come segue:

  • 20 milioni per la Liguria (lotto 1);
  • 10 milioni per il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia (lotto2);
  • 25 milioni per l'Emilia-Romagna (lotto 3);
  • 30 milioni per la Toscana (lotto 4);
  • 30 milioni per le Marche (lotto 5);
  • 20 milioni per l'Umbria (lotto 6);
  • 25 milioni per il Lazio (lotto 7);
  • 15 milioni per la Campania (lotto 8);
  • 25 milioni per l'Abruzzo (lotto 9);
  • 20 milioni per le autostrade della Sicilia (lotto 10);
  • 35 milioni per le strade statali della Sicilia (lotto 11);
  • 20 milioni per la Sardegna (lotto 12).

L'affidamento degli appalti è stato avviato mediante procedura aperta per l'aggiudicazione di Accordi Quadro, strumento che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo, maggiore efficienza e qualità.

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di ANAS, pena esclusione, entro le ore 12 del 3 ottobre 2018.

Per maggiori informazioni e scaricare il bando completo: clicca qui!