Misurazione dell’umidità nei massetti cementizi

UNI 04/05/2018 1757

Il GL 23 “Supporti di pavimenti (massetti)” della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l'organismo edilizio invia all’inchiesta pubblica finale il progetto UNI1604003 “Massetti per pavimentazioni - Metodi di misurazione dell'umidità” che intende sostituire la UNI 10329:1994.

MASSETTI.jpgLa futura norma va a definire i metodi di misurazione dell’umidità presente nei massetti cementizi o a base di leganti speciali per utilizzo in interno ed esterno e a base di solfato di calcio per utilizzo in interno.

L'umidità presente nel massetto può derivare da acqua residua della fase di realizzazione del massetto, da bagnature accidentali intervenute dopo la realizzazione del massetto, da umidità assorbita dall'ambiente e umidità di risalita dagli strati sottostanti il massetto.

Prima di procedere alla posa in opera della pavimentazione occorre verificare l’umidità del massetto. I metodi di misurazione dell’umidità possono essere:

  • diretti: consentono di determinare direttamente la quantità d’acqua mediante la rimozione chimica o fisica della stessa dal campione prelevato. Sono considerati più accurati e affidabili;
  • indiretti, sono metodi non distruttivi e consentono di stimare la quantità d’acqua mediante l’osservazione di parametri indiretti a essa correlati (generalmente, conduttività elettrica e costante dielettrica). Sono meno accurati e vengono impiegati normalmente per una stima preliminare e orientativa dell’umidità in attesa di eseguire la determinazione mediante metodo diretto.

Il progetto si trova ora nella fase dell'inchiesta pubblica finale, fase che terminerà il prossimo 16 giugno 2018. Sino a quella data chiunque fosse interessato può consultare il testo integrale del progetto e inviare i propri commenti utilizzando l’apposito modulo online.