NTC 2018, ci siamo: prime indicazioni operative del CSLP in attesa della circolare

Matteo Peppucci - INGENIO 22/03/2018 9403

Norme Tecniche delle Costruzioni in vigore da oggi 22 marzo 2018: il Servizio Tecnico Centrale del CSLP ha pubblicato una nota dove fornisce prime indicazioni per l'applicazione del nuovo D.M. 17.01.2018

PRA6FF~1.JPGSi va, le Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 sono da poche ore in vigore: come già annunciato più volte e ricordato ieri, il DM del 17 gennaio 2018 entra in vigore a partire da oggi 22 marzo 2018.

Nella tarda serata di ieri è stata peraltro pubblicata, dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, un'importante Nota a firma de presidente del CSLP Massimo Sessa - disponibile nel file allegato - dove si forniscono le prime indicazioni operative in merito, partendo appunto dal presupposto che le NTC "saranno pienamente applicabili dal trentesimo giorno dalla pubblicazione in Gazzetta, indipendentemente dalla emanazione della relativa Circolare riportante le relative istruzioni applicative".

"Nelle more dell'emanazione della nuova Circolare, in lavorazione presso questo Consesso - si legge nella prima parte della Nota - si potranno seguire le indicazioni riportate nella precedente Circolare, per quanto non in contrasto con quanto riportato nel nuovo Dm 17.01.2018".

Che significa? Semplice: che dove il testo non è cambiato, valgono anche le vecchie indicazioni. Ma è proprio sulle novità del nuovo testo - cioè sulle "importanti innovazioni nel campo dell'ingegneria antisismica e per gli interventi sugli edifici esistenti, ambiti di grandissima importanza per il Paese" - che tutti aspettano le linee guida dello stesso Consiglio Superiore. Nel passaggio dalle vecchie alle nuove regole tecniche, restano ferme le prescrizioni indicate dal DM 17 gennaio 2018: si tratta del regime transitorio che abbiamo già spiegato dettagliatamente su Ingenio.

Le indicazioni principali del CSLP

Vengono fornite alcune nuove indicazioni sulle competenze in materia di qualificazione dei materiali e prodotti che spettano al Servizio Tecnico Centrale. Importanti le novità che riguardano i produttori di elemento in acciaio per calcestruzzo armato precompresso, per i quali si richiede l'aggiornamento della qualificazione, da avviare entro tre mesi. "Le nuove Ntc 2018 per i prodotti di acciaio destinati all'impiego per il calcestruzzo armato precompresso hanno introdotto numerosi nuovi requisiti, tanto che questo Servizio ritiene sia necessario attivare una procedura di adeguamento della qualificazione. Pertanto, ciascun produttore in possesso di attestato di qualificazione in corso di validità, entro 3 mesi dall'entrata in vigore delle Ntc 2018 deve inviare a questo Servizio la richiesta di aggiornamento corredata di specifica e dettagliata relazione". 

Per quel che riguarda invece gli altri sistemi di produzione - come ad esempio gli elementi prefabbricati prodotti in serie dichiarata e in serie controllata coperti da attestato di qualificazione e gli elementi strutturali e sistemi costruttivi in legno massiccio, legno lamellare e pannelli a base di legno - le autorizzazioni finora rilasciate permangono valide anche se "al primo rinnovo, e comunque alla prima occasione utile, verranno emessi provvedimenti autorizzativi ai sensi del Dm 17.01.2018".

Altre indicazioni

Le NTC 2018 non hanno nessun impatto sugli Organismi di valutazione e verifica della costanza della prestazione dei prodotti da costruzione destinati alle opere di ingegneria strutturale e geotecnica, che sono regolate - ricorda la Nota  - da norme sovranazionali, quali il Regolamento (UE) n. 305/2011, e dal relativo provvedimento attuativo nazionale (D.Lgs. 106/2017).

Per quel che riguarda, invece, i laboratori per la certificazione di prove sui materiali da costruzione, di prove geotecniche sui terreni, sulle rocce ed in situ, rimangono validi, fino alla già prevista scadenza, i decreti autorizzativi finora rilasciati dal STC. Al primo rinnovo, e comunque alla prima occasione utile, verranno emessi Decreti autorizzativi ai sensi del D.M. 17.01.2018.

In merito agli Organismi di certificazione del controllo di produzione negli stabilimenti di produzione del calcestruzzo confezionato con processo industrializzato, non essendo modificati i criteri posti alla base delle autorizzazioni, riportati nelle Istruzioni operative di cui al D.P.C.S.L.P. n. 2013 del 08.07.2015 (che si intendono in vigore anche ai sensi del D.M. 17.01.2018), permangono validi, fino alla già prevista scadenza, i decreti autorizzativi finora rilasciati dal STC ai sensi del D.M. 14.01.2008. Al primo rinnovo, e comunque alla prima occasione utile, verranno emessi Decreti autorizzativi ai sensi del D.M. 17.01.2018.  

Travi tralicciate in acciaio

In coerenza con il principio generale adottato, permangono validi le comunicazioni ed i provvedimenti sinora rilasciati del Servizio Tecnico Centrale in ordine al riconoscimento di appartenenza delle travi tralicciate, già emanati ai sensi del D.M. 14.01.2018 sulla base delle pertinenti Linee Guida. Pertanto, gli operatori economici destinatari degli atti di cui sopra, non dovranno richiedere la riemissione dei relativi atti ai sensi del nuovo D.M. 17.01.2018.

Tuttavia, è doveroso osservare che sull’argomento delle travi tralicciate sono nel frattempo intervenuti vari approfondimenti istruttori, anche a seguito dei molteplici Pareri espressi dalla competente Sezione. Inoltre, sono attualmente in fase di aggiornamento proprio le pertinenti Linee Guida sull’impiego delle travi tralicciate. Infine, alcuni contenuti tecnici del nuovo D.M. 17.01.2018 riguardano argomenti comunque correlati all’impiego di tale tipologia costruttiva.

Pertanto, fermo restando il fatto che il riconoscimento a suo tempo effettuato può essere attualizzato anche con riferimento alle nuove Norme tecniche, il Servizio - in considerazione del compito istituzionale di vigilanza sulla normativa per le costruzioni – ove ritenuto opportuno richiederà alle ditte gli aggiornamenti e gli approfondimenti tecnici atti a dimostrare il necessario allineamento delle produzioni allo stato dell’arte, normativo e tecnico, sulla materia.

SCARICA LA CIRCOLARE INTEGRALE IN FORMATO PDF!!