Come rinnovare impermeabilizzazione e pavimentazioni di docce e spogliatoi senza demolizioni con MAPEI

MAPEI 27/02/2018 3625

Negli interventi di ristrutturazione di strutture sportive può rendersi necessario un rinnovamento delle aree destinate a docce, bagni e spogliatoi.

Tale intervento può essere realizzato anche senza la demolizione di pavimenti e rivestimenti esistenti, procedendo con impermeabilizzazione e posa di un nuovo rivestimento in sovrapposizione.

Il primo requisito fondamentale è che le piastrelle preesistenti (1 nell’immagine) vengano pulite, rimuovendo in particolare grassi, oli o sostanze distaccanti attraverso una accurata deceratura delle superfici.

solution-6-16-mapei.jpg 

Per migliorare l’adesione del nuovo sistema sul rivestimento esistente è possibile applicare a rullo sulle superfici ECOPRIM GRIP (2), promotore di adesione pronto all’uso.

La regolarizzazione delle superfici, per eliminare vuoti o irregolarità, così come per creare idonee pendenze verso gli scarichi a pavimento, può essere realizzata sul supporto così trattato utilizzando NIVORAPID (3), rasatura cementizia ad asciugamento ultrarapido.

A parete l’intonaco, sia per la posa del rivestimento che ove sia prevista l’applicazione di una finitura colorata, può essere realizzato utilizzando NIVOPLAN (11), malta livellante, miscelata con il lattice PLANICRETE (11) che ne migliora le adesioni al supporto e le prestazioni finali.

Per facilitare le operazioni di impermeabilizzazione delle superfici è possibile scegliere un prodotto impermeabilizzante in pasta, pronto all’uso, ad asciugamento rapido come MAPEGUM WPS (4). MAPEGUM WPS può essere applicato a spatola o a rullo sulle superfici, fino a raggiungere uno spessore totale di 2 mm.
Gli scarichi, così come tutti i punti di discontinuità devono essere preventivamente impermeabilizzati mediante pezzi speciali come DRAIN VERTICAL (5) -per lo scarico a pavimento- e Mapeband PE 120 (6) –in caso di angoli, spigoli, intersezioni parete/pavimento, ecc.. Questi elementi possono essere fissati alle superfici utilizzando lo stesso MAPEGUM WPS.

Sulla membrana impermeabile asciutta è possibile posare il rivestimento scelto utilizzando un adesivo cementizio come ULTRALITE FLEX (7 -16), disponibile nelle colorazioni bianca e grigia.

La stuccatura delle fughe può essere realizzata con prodotti a base di resine epossidiche come KERAPOXY CQ (9) o KERAPOXY DESIGN (18) - in particolare per mosaico vetroso. L’utilizzo di questi prodotti permette di ottenere superfici delle fughe impermeabili, maggiormente resistenti allo sporco e più facili da pulire.
KERAPOXY DESIGN può essere miscelato con glitter colorati MAPEGLITTER per ottenere particolari effetti estetici.

Le pareti destinate ad una finitura colorata possono essere regolarizzate mediante l’utilizzo di un rasante come PLANITOP 560 (12) e quindi rifinite utilizzando SILANCOLOR PRIMER PLUS (13) seguito da SILANCOLOR PITTURA PLUS (14). Questo ciclo di finitura permette di ottenere superfici con proprietà antimuffa ed idrorepellenti.

Per maggiori informazioni sul sistema vai al sito mapei