Pavimenti-Web » Elenco News » QL NANO LITHIUM: indurente chimico/meccanico, nano-tecnologico, per pavimenti in calcestruzzo
QL NANO LITHIUM: indurente chimico/meccanico, nano-tecnologico, per pavimenti in calcestruzzo
del 03/07/2017

QL NANO LITHIUM  è un indurente chimico/meccanico nano-tecno logico, non pellicolare, a base di Silicati di Litio, per il consolidamento corticale, l'indurimento chimico superficiale e il trattamento antipolvere di pavimentazioni industriali in calcestruzzo. QL NANO LITHIUM deve essere applicato immediatamente dopo la finitura con frattazzatrici meccaniche ad eliche, sulla superficie di un nuovo pavimento in calcestruzzo. Il prodotto funge anche da antievaporante, favorendo la maturazione umida del calcestruzzo.


QL NANO LITHIUM, applicazione a spruzzo  

E’ il piu? significativo progresso nella saturazione e nel consolidamento delle pavimentazioni in calcestruzzo degli ultimi 50 anni, da sempre utilizzato negli Stati Uniti. La "nanotecnologia" di QL NANO LITHIUM, estremamente migliorativa rispetto al silicato di sodio ed estremamente performante come consolidante del calcestruzzo, ha permesso di ottenere prestazioni che fino ad ora si pensava inimmaginabile raggiungere.

Il prodotto presenta inoltre le seguenti caratteristiche:

  • Limita in modo considerevole (90%) le fessurazioni della pavimentazione in fase di maturazione.
  • E’ l’unico indurente chimico che contribuisce ad attenuare e impedire la reazione alcali-silice ("reazione alcali-aggregati" o ASR).
  • Sostituisce completamente la corazzatura con lo spolvero di quarzo. Non crepa, non si stacca, non crea film, non sbolla.
  • Lo straordinario contributo al consolidamento profondo, rende la superficie del calcestruzzo totalmente antipolvere e fortemente resistente all'abrasione. L’uso continuo della pavimentazione contribuisce a migliorare continuamente la lucentezza superficiale non alterando minimamente la scivolosità.
  • E’ in soluzione acquosa e non contiene solventi. E’ inodore, non e? infiammabile, non e? tossico, non teme i cicli di gelo e disgelo, non e? cancerogeno, non contiene sostanze volatili (VOC free) e puo? essere utilizzato anche in locali chiusi.
  • Compatibile con altri materiali tipo: resine epossidiche, poliuretaniche, acriliche, ecc.
  • E' resistente ai raggi UV e rimane stabile nel tempo.

CAMPI D'IMPIEGO
Trattamento indurente, antipolvere, delle nuove pavimentazioni industriali e massetti in calcestruzzo, sia grigie che colorate. Curing di opere e manufatti in calcestruzzo fresco.

PREPARAZIONE DEI SUPPORTI
Il prodotto deve essere applicato su calcestruzzo fresco ma calpestabile e comunque prima della formazione dei giunti di contrazione.


QL NANO LITHIUM, risultato finale applicazione dopo lavaggio con monospazzola 

MODALITÀ D'IMPIEGO
Sara? possibile effettuare l’applicazione non appena la superficie della pavimentazione industriale risultera? calpestabile, senza residui di acqua superficiale.

Miscelare accuratamente il prodotto prima dell’uso con apposito miscelatore. Applicare il prodotto mediante airless a bassa pressione, in modo uniforme senza creare pozzanghere, saturando completamente la superficie per un consumo di 70 g/m² circa, e comunque in funzione del grado di assorbimento del supporto.

Si consiglia, dopo circa 20 giorni, un lavaggio della superficie con monospazzola rotante munita di feltro di colore nero al fine di eliminare l’eventuale eccesso di prodotto, ottenendo altresi? un elegante effetto semilucido (opaco) della pavimentazione, in quanto si andranno a lucidare i cristalli di litio presenti sulla superficie.

Metodi di applicazione

  • Nebulizzazione airless a bassa pressione
  • Spazzolone
  • Spruzzo

Pulizia strumenti
Acqua

Supporti consentiti

  • Calcestruzzo
  • Massetti di sottofondo

vai alla scheda tecnica ql nano lithium

vai al sito AZICHEM 

di AZICHEM
Notizia letta: 2705 volte
Torna alla Lista News »