Pavimenti-Web » Elenco News » Iper ammortamento beni strumentali “Industria 4.0”: analisi in chiave settoriale
Iper ammortamento beni strumentali “Industria 4.0”: analisi in chiave settoriale
del 14/04/2017

Con l’intento di valutare e approfondire contenuti ed applicazioni della Circolare dell’Agenzia delle Entrate N. 4/E del 30/03/2017 legati al settore ceramico, si è tenuto presso la Sala Conferenze di Confindustria Ceramica il convegno Iper ammortamento per beni strumentali “Industria 4.0”: aspetti applicativi e operativi. Riprendendo quanto introdotto dalla Legge di Bilancio 2017 in tema di agevolazioni relative ad investimenti in beni strumentali, si sono infatti esaminati, nel corso dell’incontro, le disposizioni contenutenell’art. 1, in particolare dei commi da 8 a 13, finalizzate a favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

L’evento, organizzato dalla Federazione Confindustria Ceramica e Laterizi e ACIMAC, è stato introdotto dai saluti dei rispettivi direttori generali, Armando Cafiero e Paolo Gambuli, e moderato da Enrico Lupi di Confindustria Ceramica, il quale ha subito dato la parola a Giancarlo Cirinei di Assonime. Cirinei ha illustrato i vari aspetti fiscali applicativi legati alla proroga del super ammortamento del 40%; all’introduzione dell’iper ammortamento del 150% concernente i beni materiali “Industria 4.0”, oltre che della maggiorazione del 40% relativa ai beni immateriali; e ha chiarito alcuni dubbi interpretativi. 

Stefano Lugli, responsabile del servizio tecnico ACIMAC, ha compiuto poi un’analisi dettagliata delle macchine per ceramica “4.0” che rientrano nell’Allegato Tecnico della Legge di Bilancio 2017 e sui contenuti della perizia tecnica giurata alla luce della circolare n. 4/E dell’Agenzia delle Entrate.

Le caratteristiche tecniche e i requisiti che i beni “4.0” devono possedere in ottemperanza alle interpretazioni e ai chiarimenti contenuti nelle Linee Guida tecniche emanate dal Ministero dello Sviluppo Economico hanno costituito il tema dell’intervento di Adriano Sala, esperto di tecnologie 4.0 applicate alle macchine. Oltre a dover rispettare il requisito della “interconnessione” al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura, i beni materiali e immateriali di cui agli Allegati A e B della circolare n. 4/E, per poter beneficiare della maggiorazione “rafforzata” devono obbligatoriamente possedere tutte le cinque caratteristiche tecniche enunciate e soddisfare almeno due dei tre requisiti richiesti.

Quale intervento conclusivo, a cui ha fatto seguito un momento di discussione, il responsabile fiscale di ASSILEA (Associazione Italiana Leasing), Marco Viola, ha illustrato l’applicazione del super e iper ammortamento legata all’acquisto di beni strumentali “Industria 4.0” attraverso stipulazione di un contratto di leasing.

 

 

di CONFINDUSTRIA CERAMICA
Notizia letta: 426 volte
Torna alla Lista News »