Pavimenti-Web » MADE EXPO 2017: ultime tendenze pavimentazioni
MADE EXPO 2017: ultime tendenze pavimentazioni
Roberta Valli

La redazione di Pavimenti-web.it ha visitato il MADE EXPO 2017, per scoprire i trend relativi a colori, trame e materiali per le pavimentazioni e le componenti.  

All’interno della manifestazione abbiamo trovato “pavimentazioni a 360°”, dal parquet al laminato e al vinile passando per la pietra naturale o ricomposta, per le pavimentazioni continue in resina e cementizie, le ceramiche, il cotto, i masselli in calcestruzzo e incrociando sul cammino anche il sughero.

Ad accoglierci, all’ingresso del padiglione dedicato principalmente ai pavimenti, lo stand di Porcelanosa che riassume tutti quelli che sono i trend del momento per il rivestimento ceramico, e non solo.

   
Stand Porcelanosa

Propone infatti i grandi formati abbinati alla perfetta imitazione dei materiali naturali, legno e pietra insieme alla riproposizione di tipologie (cementine, azulejos) e formati (esagonale) tipici della tradizione ma riletti in chiave contemporanea.

Cementine e formati classici costituiscono una fonte di ispirazione trasversale, li ritroviamo nelle proposte delle pavimentazioni continue in resina come in quelle delle pavimentazioni in cotto…


Cotto a mano SUGARONI, linea Cottine 

 

                            
Pavimentazioni continue ELEKTA, Le Cementine Collection

                             


Cotto a mano SUGARONI, linea Smalti

Percorrendo i gates tra i vari stand si percepisce quanto sia forte, anzi predominante, la presenza degli espositori del legno o laminato e vinile effetto legno insieme a quella delle pavimentazioni continue in resina o cementizie. Ovviamente questa predominanza è dovuta al fatto che la manifestazione sia organizzata da FEDERLEGNO mentre la Ceramica in genere tende ad essere presente al CERSAIE e le pietre a MARMOMACC.

Le proposte degli stand dedicati testimoniano come il legno sia veramente un evergreen che si adatta ad ogni ambiente conferendogli un tocco caldo e accogliente ma anche prezioso e raffinato in funzione della tipologia scelta.

    
PARQUET IN collez. Old Chic, Claude                                              MAZZONETTO collez. esagono a treccia

Tema ricorrente nelle proposte degli espositori è la riproposizione di modelli classici come i tipici pavimenti a cassettoni o la spina francese o ungherese rinnovati però nell’uso di tipologia e dimensione dei materiali. Si registra infatti una tendenza a una maggiore larghezza e lunghezza delle doghe e/o degli elementi e soprattutto l’inserimento di materiali diversi dal legno come metallo, vetro, marmo…  ottenendo quelli che possiamo definire parquet compositi in cui prendono vita motivi geometrici e grafici raffinati e decisamente accattivanti.

   
PARQUET IN Catene Quadro,                                                    CADORIN Vecchia Noghera Lustri Veneziani

 


PARQUET IN pavimentazione stand

Oltre agli intarsi preziosi rimane sempre attuale per i pavimenti in legno un look il più possibile naturale potremmo dire raw intendendo quell’effetto grezzo quasi non finito assolutamente materico e vintage quindi caratterizzato da nodi e fenditure. 

Inoltre, dopo la lunga tendenza di parquet sbiancati, bianchi o grigi dalle mille sfumature torna la ricerca di un parquet dalle tonalità calde, in grado di coniugarsi in egual misura sia con ambienti dallo stile classico che con soluzioni dal design minimalista mantenendo il trend delle grandi dimensioni dei listoni. Oppure si arricchisce l’essenza ruvida e materica con materiali preziosi come la foglia d’oro.

  
CADORIN Rovere Select Europeo – finitura Nespolo            CADORIN Rovere Select Europeo – taglio sega, foglia oro

Molto importante anche la presenza di espositori di pavimenti in laminato e resilienti che diventano di anno in anno più raffinati dal punto di vista tecnologico e sempre più versatili nell’utilizzo, oltre a presentare decori sempre più realistici. Si riscontrano ad esempio, finiture dall’aspetto così perfettamente naturali da risultare difficilmente distinguibili dal vero legno o dalla pietra naturale o ancora dai metalli o dal cemento. Tutto ciò grazie alla rapida evoluzione e ai miglioramenti nelle tecniche di stampa digitale che consentono di ricreare l’ampia gamma di venature e dei tipici contrasti cromatici delle texture naturali.

 
VIRAG  Evolution Zero effetto legno – flottante                    VIRAG Tack Dry effetto lava –LVT

Una novità molto interessante per il settore LVT è proposta da VIRAG: Tack Dry un innovativo pavimento LVT autoposante con sistema di installazione removibile ad effetto micro-ventose senza utilizzo di colle.

  
VIRAG Tack Dry - autoposante  

Tecnologia e basso impatto ambientale sono tematiche centrali in tutti i settori, i materiali presentati sono prodotti e posati sempre più in modo sostenibile ed ecocompatibile utilizzando sostanze che non danneggiano l'ambiente e materiali riciclati. 

Fondamentale ad esempio per le essenze in legno il certificato di provenienza da foreste gestite in maniera corretta e responsabile in base al Regolamento Europeo 995/2010- Timber Regolation.

Anche i sistemi per pavimentazioni continue puntano sulla assoluta naturalità del prodotto presentando prodotti ecologici e biocompatibili, vedi Microverlay di ISOPLAM, Pastellone 2.0 di ELEKTA o  Arte Viva di INGROSERVICE.

Sono inoltre molte le ditte, come MAPEI o FERRARI BK, che grazie alle analisi condotte sull'intero ciclo di vita del prodotto, sono in grado di quantificare in modo trasparente il proprio impatto ambientale, compiendo così un’operazione di grande responsabilità sociale.

Un perfetto mix di tecnologia e basso impatto ambientale è costituito da Tarastone, proposta da Donzella ed Eurobloc, si tratta della tipica pietra pugliese ingegnerizzata e resa smart. Partendo dagli inerti naturali di cui è composta la pietra estratta dalle cave e unendoli ad un prodotto fotocatalitico di Italcementi si ottiene una pietra ricomposta, Tarastone appunto, che ha la resa estetica della pietra naturale e in più… abbatte lo smog!


DONZELLA - EUROBLOC pavimentazione in Tarastone, fotocatalitica

Restando in tema sostenibilità molto interessanti le proposte di pavimenti in sughero di GRANORTE, azienda leader portoghese. Il sughero è un materiale perfettamente ecologico, rinnovabile, sostenibile; può essere raccolto dallo stesso albero per circa 200 anni, la raccolta viene eseguita senza alcun impatto sull'ambiente e nessun albero viene abbattuto. Essendo un materiale nobile, il sughero vanta tre preziose qualità: leggerezza, impermeabilità e isolamento. Possiede inoltre alcune caratteristiche sensoriali ed emozionali: è confortevole, caldo e piacevole al tatto. Un materiale veramente versatile, perfetto per essere utilizzato sia nell’architettura di interni che nelle pavimentazioni e che GRANORTE propone in veste classica o di design accentandolo con l’uso del colore.

  
GRANORTE Emotions- Primus sand                                GRANORTE Vita Décor Flow –Glow blue

Altro tema molto forte, che si riscontra in tutte le tipologie è quella della personalizzazione: molte ditte espositrici danno al committente la possibilità di scegliere formati, pattern, colori e nuance che si abbinano perfettamente all’ambiente in cui andranno inseriti. FLOOR EXPERTS, ad esempio con la linea parquet Four Season consente una totale personalizzazione, si inizia individuando la dimensione (o le dimensioni) della doga in legno, l'essenza, la tipologia (rustico?rigato fiammato?ecc...) la finitura superficiale e il colore tra una gamma di 40 nuances di colore e, se non fossero sufficienti, si procederà ad una nuance personalizzata eventualmente da campione fornito dal committente.

  
FLOOR EXPERTS Four Season cartella colori

O ancora, rimanendo nella tipologia parquet, MAZZONETTOWOOD FLOORS propone diverse possibilità di personalizzazione. I Pavimenti a Disegno, una collezione di quadrotte in prefinito in cui il legno si interseca formando disegni inediti e personalizzabili. Il committente ha la possibilità di scegliere le essenze, le finiture e le lavorazioni e di inserire diversi materiali come vetro, pietre, marmo e altro. La linea System, una rivisitazione del parquet tradizionale che dà vita a disegni personalizzati moderni ed originali tagliando con diverse inclinazioni i listelli ed inserendo accenti di colore. O ancora la collezione Virtual che consente di personalizzare il pavimento inserendo scritte, disegni, fotografie… 

    
MAZZONETTO WOOD FLOORS Pavimento a Disegno                MAZZONETTO WOOD FLOORS Linea System                  


MAZZONETTO WOOD FLOORS  collezione Virtual

Personalizzabili sono anche le proposte di PETHRE, che propone lastre di pietra leccese in grandi formati eventualmente arricchite da loghi o bassorilievi su disegno.  

Cotto a mano SUGARONI ad esempio, oltre alle proposte di gamma, fornisce come servizio clienti: studio e realizzazione di stampi per formati su misura, riproduzione fedele di materiale per restauri e finiture ed effetti personalizzati.

Anche i i sistemi per pavimentazioni continua ovviamente puntano molto sulla personalizzazione consentendo di scegliere tra una infinita gamma di colori, sfumature ed effetti, come le finiture lucide, acidificate e nuvolate. 

    

ARTE VIVA                                                                                     ISOPLAM  Microverlay®

Relativamente alle pavimentazioni continue gli espositori hanno puntato molto, oltre alla personalizzazione, sugli effetti materici e naturali.

   
ELEKTA  Pastellone 2.0                                                               MAPEI Ultratop Loft

Tra le proposte per pavimentazioni esterne quelle più nuove ed interessanti sono presentate da BERNARDELLI Group, TERRASOLIDA, TERREAL SAN MARCO e AZICHEM, tutte unite dal fil rouge dell’ attenzione alla sostenibilità e  all’ambiente.

BERNARDELLI Group propone Decorstone un pavimento continuo in pietra naturale e resina piacevole e personalizzabile. Adatto al residenziale come al contract, per pavimentare ambienti wellness, bordi piscine ma anche terrazzi, vialetti ciclopedonali, aree carrabili. Le pavimentazioni realizzate con Decorstone inoltre, se posate su un sottofondo adeguato (calcestruzzo drenante e sottofondi stabilizzati), hanno anche un’alta capacità drenante.

  
BERNARDELLI GROUP Decorstone                                         BERNARDELLI GROUP Decorstone 

TERRASOLIDA propone invece una pavimentazione in terra stabilizzata, una pavimentazione ecocompatibile, riciclabile al 100% e quindi dall’impatto ambientale assente o trascurabile perfetta in aree sottoposte a vincolo storico e paesaggistico, per percorsi naturalistici e viabilità ciclopedonali ma anche per aree residenziali. 

   
TERRASOLIDA Percorso pedonale fori imperiali (Roma)      TERRASOLIDA Percorso sulle mura urbane (Lucca)                                       

TERREAL SAN MARCO presenta Le Diabolo® elementi in cotto per la realizzazione di pavimentazioni ecologiche e auto drenanti. Le Diabolo®, sviluppato da Renzo Piano Building Workshop per il progetto della Citadelle d’Amiens, valorizza gli spazi esterni e consente realizzazioni “green” e sostenibili per spazi pedonabili e carrabili.

  
TERREAL SAN MARCO, Le Diabolo®, Citadelle d’Amiens     TERREAL SAN MARCO, Le Diabolo®, Citadelle d’Amiens

AZICHEM ha messo a punto Floortech Prerit, un sistema integrato per realizzare pavimentazioni con la tecnica del ghiaietto lavato che coniugano la grande resistenza meccanica e durevolezza del calcestruzzo con il pregio estetico di una pavimentazione naturale.

  
AZICHEM  Floortech Prerit                                                       AZICHEM  Floortech Prerit

MADE EXPO 2017 ha fornito un quadro completo e composito delle tendenze  del settore: pavimentazioni sempre più ecocompatibili, naturali rese high-tech  o artificiali dall'aspetto estremamente naturale; facilità di posa, durevolezza dei materiali ma anche pavimentazioni “preziose” e personalizzabili per creare veramente ambienti eleganti, raffinati rispondenti alla personalità e alle esigenze di chi li vive.

 

 

Articolo letto: 4401 volte