Pavimenti-Web » INCONCRETO n.145 » Pavimentazioni Joint-Less in calcestruzzo fibrorinforzato per industria automotive CECOMP S.P.A
Pavimentazioni Joint-Less in calcestruzzo fibrorinforzato per industria automotive CECOMP S.P.A
Fausto Ferrari
Marco Brambilla

Ripristino di pavimentazione industriale sottoposta a carichi elevati, di spessore 15 cm in interno e 20 cm in esterno. Superficie complessiva di 8000 mq di cui 4000 mq esterna con pavimentazione joint- less in calcestruzzo fibrorinforzato con fibre strutturali in acciaio FIBRAG® STEEL.

L‘intervento di ripristino è consistito nella riconversione di un vecchio fabbricato destinato sempre  all’industria metalmeccanica ed ha interessato totalmente sia la pavimentazione interna che esterna procedendo con due differenti sistemi di ristrutturazione in tempi diversi.

La pavimentazione interna eseguita tra dicembre 2015 e gennaio 2016 ha interessato circa 4000 mq di superficie mediante sovrapposizione di un massetto dello spessore di 15 cm in calcestruzzo desolarizzato alla pavimentazione sottostante, logora e impregnata di olii.  

La superficie esterna della stessa metratura all’incirca, è stata iniziata ad Ottobre e completata nei primi giorni di Novembre, ricorrendo invece alla parziale demolizione della pavimentazione oppure, come nelle aree retrostanti, su massicciata stesa “ex novo”.

La caratteristica peculiare di entrambe le strutture risiede nella completa assenza di giunti di controllo; sono stati previsti unicamente giunti di lavoro in corrispondenza di ogni campo di getto variabile da 80 ai 200 mq. Le lastre di calcestruzzo sono state confinate con giunti in acciaio e collegate tramite barrotti in acciaio ripartitori di carico su entrambi i lati.

IL CALCESTRUZZO

Per il progetto della pavimentazione è stata posta particolare attenzione al mix design del calcestruzzo, per garantire la corretta integrità della pavimentazione sia durante le prime ore di maturazione del calcestruzzo, che per preservarne la vita utile in relazione ai carichi agenti.

TIPOLOGIA STRUTTURALE

Il progettista ha previsto l’utilizzo di armatura delle lastre in calcestruzzo mediante l’utilizzo di rete elettrosaldata singola con maglia 200 x 200 mm ,diametro 10 mm a cui sono state aggiunte delle fibre in acciaio FIBRAG® STEEL: F-DUE 44/45 MT con dosaggio di 20 Kg/m3,allo scopo di eliminare la seconda rete  necessaria in funzione dei carichi molto elevati a cui sarà sottoposta la pavimentazione soprattutto esterna, infatti si prevede la movimentazione di coils in acciaio del peso di decine di tonnellate.

Nelle zone a bordo getto in modo cautelativo è stata sovrapposta (non distanziata) una seconda rete ulteriore rinforzo dei giunti e dei lembi .

Le fibre di acciaio strutturali FIBRAG® STEEL: F-DUE 44/45 MT: grazie all’elevato grado di adesione, interazione e di distribuzione uniforme all’interno della matrice cementizia, forniscono un eccellente rinforzo tridimensionale della sezione, incrementando le resistenzeresidue a trazione del calcestruzzo.

L’unicità della geometria delle fibre FIBRAG®, ha garantito un’elevata miscelabilità nella matrice cementizia, senza creare né effetti di “balling” né affioramenti delle stesse fibre sulla superficie della pavimentazione. 

 

LE FASI DEL GETTO

I getti e la realizzazione della pavimentazione sono stati eseguiti attraverso pompaggio del calcestruzzo fornito dall’impianto di calcestruzzo MASSANO AURELIO CALCESTRUZZI SRL per un totale di circa 1.500 mc. 

LA MATURAZIONE DEL CALCESTRUZZO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articolo letto: 5212 volte